img_2310Apple ha reso disponibile l’aggiornamento ad iOS 11.1.1. Si tratta di un aggiornamento intermedio, perchè la società sta già lavorando ad iOS 11.2, attualmente in versione beta presso gli sviluppatori.

iOS 11.1.1 risolve un paio di bug: uno è riferito ad un errore di suggerimento quando si iniziava un messaggio con la I maiuscola. Il secondo bug riguarda Siri che si bloccava troppo presto quando si pronunciava “Hey Siri”.

L’aggiornamento è disponibile nel proprio dispositivo e pesa pochi MB. Oppure sottoscritto avete la lista per il download dispositivo per dispositivo. Continue reading “E’ ora disponibile al download iOS 11.1.1” »

Non siate impazienti!

 

 

Alla Apple hanno pensato che qualcuno potrebbe pensare, durante l’aggiornamento di iOS che qualcuno potrebbe pensare di accelerare il processo e riavviare il telefono prima del tempo. Sicuramente se si spegnesse l’iPhone durante l’aggiornamento, questo non andrebbe a buon fine, potenzialmente rendendo l’apparecchio inutilizzabile e costringendo il malcapitato ad una procedura di ripristino; la cosa migliore sarebbe quindi impedire all’utente, per il suo bene, di spegnere il telefono durante una procedura così delicata. Continue reading “Non siate impazienti!” »

Ieri abbiamo seguito la presentazione di Apple nel loro nuovo campus. Non possiamo fare a meno di notare come la nuova sede sia bellissima quanto ecologica.

Una cosa che mi ha colpito della presentazione dei nuovi iPhone è qualcosa che non è stato detto: tradizionalmente le parole d’ordine di Phil Schiller erano thinner and lighter: non più da qualche anno a questa parte. Dopo varie lamentele degli utenti, forzati a portarsi dietro accessori per ricaricare il cellulare, Apple ha infatti spostato l’enfasi dallo spessore dell’iPhone alla durata della batteria. Continue reading “La “cura ingrassante” dell’iPhone” »

Attenzione allo spam!

Oggi, con la scusa di un messaggio arrivato sul nostro indirizzo email personale, vi spiegheremo come riconoscere un messaggio contraffatto.

Innanzitutto controllare il mittente: in questo caso il nome utente (la parte prima del segno @) è scritto con una p in meno rispetto a quello che il mittente vuole far credere. Inoltre il fornitore del servizio email è un generico service.com, normalmente le compagnie hanno un proprio dominio per gli indirizzi email, in questo caso sarebbe whatsapp.com.

Messaggio con mittente

Un altra cosa da verificare è l’intestazione del messaggio: i messaggi contraffatti iniziano sempre con espressioni generiche, come “Gentile cliente” o “Gentile <indirizzo email>”, mentre in un messaggio autentico il mittente si rivolgerà a noi per nome. Continue reading “Attenzione allo spam!” »

WWDC 17 Keynote dalle ore 19:00

wwdcSi tratta di una pura formalità. Il Keynote del WWDC è praticamente l’unico evento sicuro della società. Gli altri eventi, infatti, sono comunicati di solito una settimana prima che inizino.

Il WWDC 2017 è l’evento dedicato agli sviluppatori. La società ha mandato gli inviti alla stampa per partecipare al Keynote che si terrà il 5 giugno alle ore 10:00 locali, vale a dire alle 19:00 in Italia.

wwdc-2017

Il palcoscenico della presentazione sarà al McEnery Convention Center di San Jose, a pochi passi dal nuovo Apple Park. Per l’occasione vedremo le nuove versioni di iOS 11, macOS 10.13, watchOS 4 e tvOS 10.

Secondo le indiscrezioni, inoltre, l’evento potrebbe essere l’occasione per presentare anche dei dispositivi, come uno speaker con Siri da posizionare contro Amazon Echo e Google Home.

Apple manderà il livestreaming del keynote a questa pagina ed ovviamente sarà visibile da tutti i vostri dispositivi.

Schermata 2016-10-27 alle 18.47.40Apple si prepara a lanciare nuovi dispositivi. Sicuramente verrà presentato il nuovo MacBook Pro che probabilmente integrerà un mini-display OLED al di sopra della tastiera. Molto probabili anche nuovi MacBook Air e Cinema Display 5K. E’ molto probabile che ci saranno anche altre sorprese.

 

Segui la diretta sul nostro account Twitter:
Calmug Twitter

Schermata 2016-09-12 alle 23.15.17Domani, 13 settembre, Apple rilascerà a tutti gli utenti iOS 10, il nuovo sistema operativo per dispositivi mobili. Vediamo come preparare iPhone e iPad per l’aggiornamento.

Nelle ore che ci separano dal rilascio di iOS 10, prima di scegliere l’aggiornamento è bene preparare i dispositivi Apple con una serie di accorgimenti.

Posso aggiornare il mio dispositivo a iOS 10?

In linea di massima, sì. A partire da iPhone 5, iPad di quarta generazione e iPod di sesta generazione, i dispositivi successivi possono ricevere l’aggiornamento a iOS 10.

Ecco i dispositivi compatibili :

Schermata 2016-09-12 alle 23.22.31

Backup del dispositivo

Per ragioni di sicurezza, effettuate un backup dei dati tramite iTunes o iCloud. Se qualcosa dovesse andare storto (le probabilità sono quasi pari a zero) avrete modo di recuperare tutto quello che avete nel telefono. Il backup andrebbe eseguito non solo in concomitanza con l’aggiornamento a iOS ma più volte durante il corso dell’anno per evitare la perdita di contatti, immagini, messaggi, note e tutto il resto.

Conviene aggiornare iPhone, iPad o iPod a iOS 10?

Dopo aver verificato la compatibilità del proprio dispositivo con l’ultimo sistema operativo, sorge sempre il dubbio se valga la pena aggiornarlo o meno. Noi, in generale, consigliamo sempre di procedere con l’aggiornamento per avere disponibili le nuove funzioni e caratteristiche ma anche per la correzione di bug e falle presenti nelle versioni precedenti di iOS.

Un dispositivo datato potrebbe presentare rallentamenti delle prestazioni per via delle maggiori esigenze del sistema operativo. Per cui – soggettivamente – se siete soddisfatti delle prestazioni del vostro dispositivo e non siete particolarmente interessati alle nuove funzioni, potreste pensare di non procedere con l’aggiornamento o aspettare il rilascio della futura release (iOS 10.1) con un ulteriore correzione dei bug. Tuttavia, abbiamo testato iOS 10 su diversi iPhone ed i rallentamenti sui modelli più vecchi sono minimi o inesistenti.

Applicazioni inutili o da aggiornare

Prima di procedere con l’aggiornamento è utile dare un’occhiata alle applicazioni installate, eliminare (anche se temporaneamente) quelle che non si utilizzano o si usano raramente e aggiornare tutte quelle disponibili. Non è fondamentale ma è un’utile e buona pratica di manutenzione.

Con il rilascio di un nuovo sistema operativo, gli sviluppatori aggiorneranno le loro App e introdurranno funzionalità supportate dal nuovo iOS, benefici che andrebbero persi saltando l’aggiornamento.

Verifica dello spazio disponibile

Il download di iOS 10 occupa circa 2 GB di spazio e ne serve dell’altro (non molto) per le operazioni di installazione. In totale sul dispositivo servono circa 2,5 GB di spazio libero per il download e l’installazione.

Gran parte di questo spazio poi verrà ripristinato una volta che l’aggiornamento sarà stato ultimato.

Per liberare spazio considerate di copiare foto e soprattutto video (sono i file che occupano più spazio sui dispositivi) sul vostro computer o in app come Google Foto.

Aggiornamento per i Beta Tester e sviluppatori

Gli utenti iscritti all’Apple Beta Software Program che hanno installato le versioni beta di iOS 10 ed hanno ricevuto durante il keynote la versione GM di iOS 10 dovranno semplicemente rimuovere il profilo nelle impostazioni per ricevere l’aggiornamento ad iOS 10 finale.

La versione GM (Gold Master) infatti è identica alla versione ufficiale del sistema operativo rilasciato pubblicamente, ma quest’ultima potrebbe correggere gli ultimi bug riscontrati in fase di sviluppo e risultare più stabile.

Tutto pronto ma.. aggiorniamo o ripristiniamo?

Dopo aver effettuato backup, verificato la compatibilità del dispositivo, fatto un po’ di pulizia e scelto di entrare nel nuovo sistema operativo, siete pronti per passare ad iOS 10.

Ci sono due modi per passare da iOS 9 ad iOS 10:

  1. Il primo è tramite l’aggiornamento, che può avvenire con iTunes o tramite le impostazioni (OTA)
  2. Il secondo è con un Ripristino

Aggiornamento:

Con l’aggiornamento tutti i dati presenti nel nostro iPhone vengono portati da iOS 9 a iOS 10. Vale a dire che ritroveremo tutte le foto, i video, le app installate e tutto il resto nel nostro telefono. Questo è sicuramente il sistema più veloce per passare ad iOS 10 tuttavia spesso con gli aggiornamenti andiamo a creare o ci trasciniamo dietro dei bug che influiscono leggermente sulle prestazioni oppure che possono causare dei crash quando utilizziamo le applicazioni.

Ripristino:

Passare ad iOS 10 con un Ripristino è sicuramente il metodo più pulito. Richiede il salvataggio delle foto nel computer o su app come Google Foto, la sincronizzazione della rubrica su iCloud e così via. Quando il telefono si accenderà con iOS 10 sarà come nuovo, senza nessuna app di terze parti nè altri file che ci appartenevano. Dovremo trasferirli nuovamente nel telefono, reinstallare le app tramite App Store e così via. In questo modo avrete un telefono davvero efficiente ed è la scelta che consigliamo sopratutto quando si passa da una big release ad un’altra (in questo caso da iOS 9 a 10). Per aggiornare con un ripristino occorre collegare l’iPhone al computer con il cavetto Lightning, spegnere il telefono e poi avviare la sequenza di tasti: basterà cliccare il tasto di accensione ed il tasto home per 10 secondi esatti, dopodichè potremo rilasciare il tasto di accensione e continuare a cliccare Home. Entreremo in modalità DFU e potremo cliccare il tasto Ripristina di iTunes, selezionando il firmware di iOS 10 adatto al nostro modello, precedentemente scaricato da iSpazio.

Non resta che aspettare il rilascio che di solito avviene intorno alle ore 19 (ora italiana)  e potrete iniziare la nuova esperienza con iOS 10.


Apple ha rilasciato un breve video nel quale in 107 secondi riassume tutto ciò che è stato presentato all’evento di oggi.
iPhone 7
Apple Watch 2
Airpods
iOs 10, Watch Os 3 e  Mac os Sierra

nategorby_2016-aug-29

Segnate questa data sul vostro calendario, gente, è ufficiale. Apple ha rilasciato alla stampa l’invito al suo prossimo evento mediatico il 7 settembre al Bill Graham Civic Center di San Francisco alle ore 10 PT (le 19 ora Italiana). La società probabilmente svelerà i nuovi iPhone e potrebbe presentare anche nuovi MacBook Pro ed Apple Watch 2.

I nuovi iPhone dovrebbero avere un design molto simile ad iPhone 6s e iPhone 6s Plus, il che potrebbe suggerire  una versione del nome iPhone 6 (come iPhone 6 SE) quest’anno. Ma il titolo dell’invito “Ci vediamo al settimo” lascia intendere che si chiamerà iPhone 7.

Per entrambi i modelli sono attesi  processori più veloci A10 e capienza  entry level a 32GB, la differenza fondamentale dovrebbe essere che il modello da 5.5 pollici iPhone 7 Plus avrà un sistema di doppia fotocamera ma non l’iPhone da 4,7 pollici. Questo potrebbe essere utilizzato per emulare lo zoom ottico.

Entrambi i modelli di iPhone 7 avranno un colore più scuro un vero e proprio nero.

Apple probabilmente eliminerà il jack cuffie da 3,5 mm su entrambi i  modelli di iPhone 7sostituendoli con delle cuffie con cavo lightining, oppure usando Bluetooth e audio AirPlay. Anche se probabilmente un adattatore lightinig/jack 3,5 sarà inserito nella scatola.

Per quanto riguarda l’ Apple Watch 2, l’aggiornamento previsto segnerà il primo aggiornamento dal momento della presentazione di due anni fa. Dal punto di vista estetico sono previsti pochissimi cambiamenti, ma molte migliorie sotto il cofano, a partire dalla velocità passando per l’inserimento di  un chip GPS per gli allenamenti di mappatura e l’utilizzo di servizi di localizzazione che ci si aspetta.

Apple probabilmente rilascerà  ancora una volta i suoi prossimi aggiornamenti software: iOS 10, MacOS Sierra, watchOS 3, e TVOS 10.

Come di consueto, l’evento sarà trasmesso in livestream on-line. Aggiungi un promemoria al tuo calendario da qui.

Confermato evento Apple per il 21 marzo

techinsider_2016-mar-101È confermato. Dopo le indiscrezioni di qualche giorno fa, Apple ha confermato un evento per il 21 marzo prossimo. Gli inviti sono già in viaggio presso la stampa.

L’invito presenta la grafica del logo di Apple, in cui si intersecano altre figure creando colori diversi. Lo slogan dell’evento è “Let us loop you in.”, vale a dire “Lasciateci includervi dentro.” Interessante la presenza del punto alla fine della frase, come se fosse qualcosa di definitivo.

L’evento si terrà nel campus di Cupertino. L’orario non è stato ancora confermato. L’orario sarà come nei precedenti eventi sarà alle 10.00 di Cupertino, vale a dire le 19.00 in Italia.

Probabilmente il Keynote servirà a presentare il nuovo iPad Pro Mini e l’iPhone 5SE. Intanto sappiamo con certezza che l’evento sarà trasmesso in streaming come ormai consuetudine Apple.
Potrete seguirlo da AppleTv da iPhone,  iPad e Mac senza alcun problema.
screen-shot-2016-03-17-at-09-32-08