TombolaLa Tombola è uno tra i giochi preferiti dagli italiani durante le vacanze Natalizie, infatti incontrandosi con i parenti e gli amici ogni occasione è buona per giocarci. Per questo motivo il nostro Domenico Costa ha realizzato una semplice ma davvero utile App per mac chiamata proprio TOMBOLA.

L’Applicazione in pratica rappresenta l’intero tabellone e cliccando su estrai verrà estratto e letto il numero da una voce automatica, permette inoltre la generazione di cartellette Stampabili da distribuire ai partecipanti per giocare, i fagioli per coprire le caselle dovrete metterli voi però…

Se avete il classico sacchetto coi numeri sarà possibile estrarre manualmente i numeri. La voce guida chiamerà i numeri estratti indicando anche il corrispondente nella smorfia napoletana.

Con Tombola potete divertivi accompagnando le vostre vacanze Natalizie, per soli 0,89€.

Tombola

di Domenico Costa

0.89 EUR
Tombola

Categoria: Giochi, Intrattenimento
Aggiornamento: 11.12.2014
Versione: 1.0
Peso: 9.28 MB
Lingue: Italian
Valutazione:
Requisiti:
Voto:

iPhone & iPad Apps iTunes Plugin

Arriva lo spot Natalizio di Apple (VIDEO)


Arriva anche quest’anno lo spot natalizio di Apple. Lo scorso anno si era posto l’accento sull’uso dello smartphone come mezzo per comunicare, nel 2014 invece si sottolinea come il digitale possa tramandare i ricordi del passato.

Protagonista del video è una ragazza che vive con la nonna. La nonna da giovane incise un brano dedicato all’amore della sua vita. Il brano “Love Is Here to Stay” che potrete trovare in varie versioni in iTunes.

La ragazza, commossa dal gesto della nonna, decide di incidere la sua voce per un duetto in grado di unire delle generazioni molto diverse tra di loro. La nonna riceve il brano come regalo di Natale, lo ascolta e ritorna con la mente a quei momenti dove era così innamorata di suo marito ormai scomparso.

Lo spot emozionale secondo me, non è perfettamente riuscito cioè lo trovo un po’ lento, poco emozionale e forse sarebbe più opportuna per la festa dei nonni… Di natalizio ci sono solo le luci.

Mancano pochi giorni alla fine dell’anno e arriva, come sempre, il tempo dei bilanci. Non solo i bilanci commerciali, ma anche quelli dei trend degli ultimi 12 mesi. Una carrellata su tutte le cose importanti accadute nel 2014, racchiuse in un bel video realizzato da Google e che trovate al termine dell’articolo.

Ma quali sono state le parole più cercate del 2014? La società ha raccolto i dati di Google Trends stilando delle classifiche per nazione e categoria. Per l’Italia la parola più cercata del 2014 è stata “Mondiali 2014”, seguita da “iPhone 6” e “Robin Williams”.

Le partite più cercate riguardano “Milan-Juventus”, mentre il concerto più cercato è quello dei Rolling Stones. Per quanto riguarda i consigli su come usare qualcosa emerge “barbecue” e “ciambelle”. La definizione di un termine più cercata è stata quella di “selfie”.

I personaggi più cercati sono stati Robin Williams, Schumacher e Giorgio Faletti. Le ricette più in voga riguardano le chiacchiere, la piadina e le castagnole.

Russia: Apple chiude lo store online

141216160513-apple-store-down-620xaLa Apple ha sospeso le vendite online in Russia dopo il crollo del rublo che continua a perdere colpi nei confronti di euro e dollaro. “A causa delle fluttuazioni estreme del valore del rublo, il nostro negozio online in Russia non e’ al momento disponibile, mentre rivediamo i prezzi. Ci scusiamo con i clienti per il disagio”, si legge in un comunicato.

Le motivazioni che hanno spinto Cupertino a prendere la gravosa decisione di bloccare le vendite nel paese dell’Europa orientale potrebbero portare conseguenze anche sul resto del continente.

In Russia, in questo momento, la moneta ufficiale (il rublo) sta subendo una svalutazione senza precedenti con un ribasso di circa il 20% negli ultimi giorni. In pratica, i movimenti altalenanti in borsa e la decisione di alzare i tassi di interesse da parte della Banca Centrale russa hanno portato prima ad un aumento del prezzo del melafonino fino poi ad una soppressione delle vendite.

Come sottolinea il responsabile delle pubbliche relazioni di Apple Alan Hely già nel corso del mese di novembre, per salvare i ricavi del brand, il prezzo dell’iPhone 6 era stato maggiorato del 25%. Ora i poveri colleghi russi invece non potranno più acquistare il device sui canali ufficiali pur volendo spendere di più, in quanto Apple ha bloccato del tutto qualsiasi distribuzione.

La vicenda russa,  è un esempio calzante di come il mercato internazionale si adatti a nuovi scenari e questo spesso a discapito dei consumatori finali. Per quanto ci siano nel nostro paese molti detrattori della moneta unica, forse in questi periodi altalenanti questa piuttosto che la cara vecchia lira ci aiutano a non subire rincari nell’acquisto di generi di consumo e non. Voi cosa ne pensate?

RaffaWozEssendo connesso ad una della aziende più in vista del mercato, Steve Wozniak (qui in foto con il nostro sorridente Raffaele Tomeo) ha spesso ricoperto diversi ruoli nel mondo mediatico. Ora co-fondatore di Apple, ora campione di seagway polo, ora ingegnere e professore universitario, Wozniak approda in un nuovo e inaspettato reame: quello dei reality TV.

Pare che Wozniak sarà infatti affiancato da Kari Byron , conduttore di Mythbusters, in un nuovo reality show ambientato nel mondo della tecnologia chiamato The Woz.

Wozniak e Byron gireranno per il mondo alla scoperta e la sperimentazione di diversi gadget futuristici. Lo show andrà in onda su Discovery e, a giudicare dal tweet di Byron, ci sarà da divertirsi.

Lo scorso luglio Apple pubblicò un nuovo spot pubblicitario dedicato al MacBook Air, il computer portatile della società più venduto. Si tratta uno dei pochissimi spot dedicati ai Mac, visto che la società preferisce destinare la maggior parte delle risorse del marketing ai dispositivi mobili, che poi sono quelli che reggono il fatturato.

Lo spot si chiama Stickers e mostra una moda molto interessante: l’applicazione delle decalcomanie sul case del MacBook per giocare con la mela luminosa. Uno spot che in questi giorni state intercettando anche nelle TV italiane.

In realtà la localizzazione del video non ha richiesto tanti sforzi. Non ci sono dialoghi o elementi da personalizzare per la TV italiana. L’unico elemento cambiato è lo slogan finale tradotto nella nostra lingua.

Se siete interessati agli stickers ne trovate tanti su Amazon.

 

Schermata 2014-11-15 alle 11.42.08Dopo l’edizione scorsa del maggio 2013, torna quest’anno, in versione invernale, il KOMICS Reggio Calabria. Il KOMICS si rinnova, si evolve e si trasforma con novità sensazionali. Dal 5 all’8 dicembre 2014 invaderà con l’arte e la cultura del fumetto l’Oasi Village, che si trasformerà in un grandissimo villaggio immerso in un’atmosfera fumettistica a 360 gradi. Un evento adatto a tutti: bambini, adulti, appassionati e non.
L’ingresso sarà aperto al pubblico dalle ore 9:30 alle ore 22:00 e prevederà la visita delle tante aree tematiche proposte:

Area Comics: guest star sarà la Casa editrice Schockdom insieme agli autori: SIO (Simone Albrigi), Alessandra Patanè, Davide Caporali, Luigi Cecchi,Salvatore Callerami. E poi ancora le tante Fumetterie provenienti da ogni parte d’Italia; autori Luca Maresca, Pasquale Qualano, Val Romeo, ZED di Danilo Sirianni e Salvatore Capolupo, Anna Leotta, Umberto Giampà, Antonio Federico, Vincenzo Raimondi. Uno spazio interamente dedicato a tutti gli appassionati del fimo.

Schermata 2014-11-15 alle 11.45.29Area Medievale
: un vero e proprio spazio in cui si respira lo spirito medievale, tra duelli e gare di tiro con l’arco, con un occhio sempre attento alla storicità della rappresentazione.

Area Cosplay:
il colore, la fantasia, l’animazione, i giochi, Continue reading “Ritorna il Reggio Calabria Komics dal 5 all’8 dicembre 2014” »

googleinbox
Gli inviti per Google Inbox, la nuova applicazione per gmail che promette di rivoluzionare il mondo delle mail,  sono stati finora decisamente più scarsi di quanto furono gli inviti di Gmail 10 anni fa. Gli utenti di Google Inbox  in arrivo sono molti meno, e possono invitare solo un massimo di 3 persone ciascuno. Il risultato, e che siti come come Google Plus sono inondati di persone che implorano per inviti e le stessa cosa avviene su reddit dedicati alla Posta in arrivo invitare catene.

Alcune persone, tuttavia, non sono così gentili da donare i propri inviti e considerando la che sono piuttosto rari, ci hanno visto l’opportunità di fare soldi. Attualmente ci sono una dozzina di inviti venduti su eBay a partire dal prezzo più “basso” da 1€ fino al più alto 237,00 €, che nella sua valuta costerebbe 300 dollari.

Dove riporterà tutto questo nessuno lo può sapere. Ciò che sappiamo, tuttavia, è che non c’era così tanto hype su un prodotto esclusivo di Google da un bel po ‘di tempo. Molti sono fiduciosi che alla prossima tornata di inviti verrà rilasciata presto.

A proposito, se avete qualche invito per Google Inbox, ci piacerebbe iniziare una catena di inviti chiamata  Catena degli inviti Google Inbox Calmug !

Fonte: ricerca eBay 1

Fonte: ricerca di eBay 2

testflightApple ha annunciato oggi che il suo servizio TestFlight Beta ora permette agli sviluppatori di invitare beta tester pubblici. Gli sviluppatori possono invitare fino a 1.000 tester (in aggiunta alle funzioni di test interni che erano precedentemente disponibili) tramite una e-mail di invito inviata da iTunes Connect.

È ora possibile invitare fino a 1.000 tester beta per testare le tue applicazioni iOS semplicemente inviando loro un invito e-mail attraverso iTunes Connect. Una volta accettato il tuo invito, i tester possono installare la beta della tua applicazione sui propri dispositivi iOS, ricevono gli aggiornamenti e forniscono feedback.

L‘app di TestFlight è arrivata sull’App Store lo scorso mese e permette agli utenti di accedere alle beta alle quali sono invitati oltre a dare feedback agli sviluppatori.

650_1000_hoverboard-1Eravamo nel 1989 e nei cinema veniva proiettata la seconda parte di Ritorno al Futuro, la trama prevedeva un viaggio nel 2015 dove c’erano macchine volanti, pubblicità olografiche ed altre novità, prodotte dell’immaginazione dei suoi scrittori, ma che certamente hanno catturato la nostra attenzione, quella che sicuramente ha colpito di più i ragazzi della mia generazione erano i monopattini e skateboard volanti oppure definiti hoverboard.

Negli ultimi anni in molti si sono concentrati per simulare o ricreare il funzionamento dell’hoverboard, ma perlopiù si è trattato di scherzi odi prototipi mai sviluppati in toto. Oggi, però,  siamo di fronte a quello che è probabilmente l’esempio più vicino al famoso skateboard volante di Ritorno al Futuro II, l’ hoverboard Hendo.

Casco, ginocchiere, gomitiere e… tappi per le orecchie

L’ hoverboard Hendo è un progetto di Arx Pax che si trova a Los Gatos, in California,  hanno deciso di lanciare il loro progetto attraverso una campagna di finanziamento su Kickstarter, dove l’obiettivo era di raccogliere per lo sviluppo della tecnologia 250 mila dollari, ad oggi, in soli 3 giorni, ne sono stati raccolti circa 325.000 a dimostrazione che il prodotto piace.

Questo hoverboard è già un prototipo funzionante simile all’idea vista nel treno Maglev, vale a dire la tecnologia magnetica, c’è bisogno di una superficie di rame o alluminio per ottenere la levitazione, questo grazie a quattro motori a disco che generano il campo elettromagnetico facendo sollevare di circa 3,8 centimetri da terra l’hoverboard. Continue reading “Lo skateboard volante di ritorno al futuro è realtà, o quasi (VIDEO)” »