Schermata 2016-09-12 alle 23.15.17Domani, 13 settembre, Apple rilascerà a tutti gli utenti iOS 10, il nuovo sistema operativo per dispositivi mobili. Vediamo come preparare iPhone e iPad per l’aggiornamento.

Nelle ore che ci separano dal rilascio di iOS 10, prima di scegliere l’aggiornamento è bene preparare i dispositivi Apple con una serie di accorgimenti.

Posso aggiornare il mio dispositivo a iOS 10?

In linea di massima, sì. A partire da iPhone 5, iPad di quarta generazione e iPod di sesta generazione, i dispositivi successivi possono ricevere l’aggiornamento a iOS 10.

Ecco i dispositivi compatibili :

Schermata 2016-09-12 alle 23.22.31

Backup del dispositivo

Per ragioni di sicurezza, effettuate un backup dei dati tramite iTunes o iCloud. Se qualcosa dovesse andare storto (le probabilità sono quasi pari a zero) avrete modo di recuperare tutto quello che avete nel telefono. Il backup andrebbe eseguito non solo in concomitanza con l’aggiornamento a iOS ma più volte durante il corso dell’anno per evitare la perdita di contatti, immagini, messaggi, note e tutto il resto.

Conviene aggiornare iPhone, iPad o iPod a iOS 10?

Dopo aver verificato la compatibilità del proprio dispositivo con l’ultimo sistema operativo, sorge sempre il dubbio se valga la pena aggiornarlo o meno. Noi, in generale, consigliamo sempre di procedere con l’aggiornamento per avere disponibili le nuove funzioni e caratteristiche ma anche per la correzione di bug e falle presenti nelle versioni precedenti di iOS.

Un dispositivo datato potrebbe presentare rallentamenti delle prestazioni per via delle maggiori esigenze del sistema operativo. Per cui – soggettivamente – se siete soddisfatti delle prestazioni del vostro dispositivo e non siete particolarmente interessati alle nuove funzioni, potreste pensare di non procedere con l’aggiornamento o aspettare il rilascio della futura release (iOS 10.1) con un ulteriore correzione dei bug. Tuttavia, abbiamo testato iOS 10 su diversi iPhone ed i rallentamenti sui modelli più vecchi sono minimi o inesistenti.

Applicazioni inutili o da aggiornare

Prima di procedere con l’aggiornamento è utile dare un’occhiata alle applicazioni installate, eliminare (anche se temporaneamente) quelle che non si utilizzano o si usano raramente e aggiornare tutte quelle disponibili. Non è fondamentale ma è un’utile e buona pratica di manutenzione.

Con il rilascio di un nuovo sistema operativo, gli sviluppatori aggiorneranno le loro App e introdurranno funzionalità supportate dal nuovo iOS, benefici che andrebbero persi saltando l’aggiornamento.

Verifica dello spazio disponibile

Il download di iOS 10 occupa circa 2 GB di spazio e ne serve dell’altro (non molto) per le operazioni di installazione. In totale sul dispositivo servono circa 2,5 GB di spazio libero per il download e l’installazione.

Gran parte di questo spazio poi verrà ripristinato una volta che l’aggiornamento sarà stato ultimato.

Per liberare spazio considerate di copiare foto e soprattutto video (sono i file che occupano più spazio sui dispositivi) sul vostro computer o in app come Google Foto.

Aggiornamento per i Beta Tester e sviluppatori

Gli utenti iscritti all’Apple Beta Software Program che hanno installato le versioni beta di iOS 10 ed hanno ricevuto durante il keynote la versione GM di iOS 10 dovranno semplicemente rimuovere il profilo nelle impostazioni per ricevere l’aggiornamento ad iOS 10 finale.

La versione GM (Gold Master) infatti è identica alla versione ufficiale del sistema operativo rilasciato pubblicamente, ma quest’ultima potrebbe correggere gli ultimi bug riscontrati in fase di sviluppo e risultare più stabile.

Tutto pronto ma.. aggiorniamo o ripristiniamo?

Dopo aver effettuato backup, verificato la compatibilità del dispositivo, fatto un po’ di pulizia e scelto di entrare nel nuovo sistema operativo, siete pronti per passare ad iOS 10.

Ci sono due modi per passare da iOS 9 ad iOS 10:

  1. Il primo è tramite l’aggiornamento, che può avvenire con iTunes o tramite le impostazioni (OTA)
  2. Il secondo è con un Ripristino

Aggiornamento:

Con l’aggiornamento tutti i dati presenti nel nostro iPhone vengono portati da iOS 9 a iOS 10. Vale a dire che ritroveremo tutte le foto, i video, le app installate e tutto il resto nel nostro telefono. Questo è sicuramente il sistema più veloce per passare ad iOS 10 tuttavia spesso con gli aggiornamenti andiamo a creare o ci trasciniamo dietro dei bug che influiscono leggermente sulle prestazioni oppure che possono causare dei crash quando utilizziamo le applicazioni.

Ripristino:

Passare ad iOS 10 con un Ripristino è sicuramente il metodo più pulito. Richiede il salvataggio delle foto nel computer o su app come Google Foto, la sincronizzazione della rubrica su iCloud e così via. Quando il telefono si accenderà con iOS 10 sarà come nuovo, senza nessuna app di terze parti nè altri file che ci appartenevano. Dovremo trasferirli nuovamente nel telefono, reinstallare le app tramite App Store e così via. In questo modo avrete un telefono davvero efficiente ed è la scelta che consigliamo sopratutto quando si passa da una big release ad un’altra (in questo caso da iOS 9 a 10). Per aggiornare con un ripristino occorre collegare l’iPhone al computer con il cavetto Lightning, spegnere il telefono e poi avviare la sequenza di tasti: basterà cliccare il tasto di accensione ed il tasto home per 10 secondi esatti, dopodichè potremo rilasciare il tasto di accensione e continuare a cliccare Home. Entreremo in modalità DFU e potremo cliccare il tasto Ripristina di iTunes, selezionando il firmware di iOS 10 adatto al nostro modello, precedentemente scaricato da iSpazio.

Non resta che aspettare il rilascio che di solito avviene intorno alle ore 19 (ora italiana)  e potrete iniziare la nuova esperienza con iOS 10.

ContinuityUna delle novità più importanti per iOS 8 Os X 10.10 Yosemite è senz’altro Handoff, una feature di Continuity. Si tratta di una funzionalità che permette di trasferire le proprie attività da un dispositivo all’altro, riprendendo a lavorare da dove avevamo interrotto. Questo vale non solo per le applicazioni, ma anche per le telefonate ed altro ancora.

Requisiti Handoff

Per sfruttare Handoff è necessario possedere un MacBook Air/MacBook Pro/iMac/Mac mini che abbia il Bluetooth 4.0. E’ obbligatorio inoltre aver installato OS X Yosemite e iOS 8 su iPhone, iPad o iPod touch. I dispositivi dovrebbero trovarsi entro una certa distanza e collegati al medesimo account Apple ID.

Qui un’immagine che spiega quali mac possono avere questa funzione.

OS-X-Yosemite-Handoff-Bluetooth-4.0-Apfeleimer-001

Per abilitare Handoff su Mac, aprite Preferenze di sistema, selezionate “Generali” e abilitate “Consenti Handoff tra questo Mac e i tuoi dispositivi iCloud”. Su iOS, invece, andate in Impostazioni > Generali > Handoff & App consigliate e abilitate Handoff. Continue reading “Guida: Come utilizzare Continuity e Handoff su Mac e iOS” »

iPadAir2Nessuna sorpresa per quanto riguarda attesi, Apple ha presentato il nuovo iPad Air 2 ancora più sottile, potente e con il lettore di impronte digitali Touch ID. Ma cerchiamo di non andare così veloce. Dove diciamo sottile, intendiamo dire che con solo 6,1 millimetri, l’iPad 2 Air non è solo il 18% più sottile rispetto al modello precedente, ma è anche tablet più sottile al mondo.
Apple in meno di cinque anni ha realizzato un tablet così leggero (solo 437 grammi) e così sottile, che paragonato appunto al primo iPad presentato 5 anni fa si potrebbero due iPad Air 2 che sarebbero lo stesso più sottili . Ma al di là delle estreme caratteristiche esterne, i benefici arrivano anche per lo schermo ancora migliore con meno luce vivida, infatti viene rimossa totalmente l’aria tra il vetro e l’immagine.
Secondo Apple, l’iPad Air 2 offre il 56% in meno di abbagliamento grazie al suo rivestimento anti-riflesso, applicato per la prima volta su un tablet.

iPadairtouchid

L’iPad Air 2 avrà un processore, A8X e architettura a 64-bit di seconda generazione che fornirà il 40% in più di potenza rispetto al modello precedente e sarà 2,5 volte più veloce con una batteria che riesce ancora a fornire 10 ore di autonomia. A proposito, secondo noi dentro vi saranno 2 GB di RAM, ma questo lo sapremo nelle prossime ore, per ora sappiamo è che ha tutte le nuove funzionalità introdotte con l’iPhone 6, compreso il coprocessore M8, la taratura costante dei suoi sensori e barometro.
La fotocamera è un altro dei settori in cui troviamo grandi miglioramenti. Continue reading “iPad Air 2 e iPad mini 3 Gold e con Touch ID” »

Arriva l’iPad Air

Per tutti gli interessati all’acquisto, da questa notte è ufficialmente disponibile sull’Apple Store (online) ed in tutti i negozi fisici (comprese le grandi catene es. Saturn, Mediaworld, Euronics, Trony etc..) l’iPad Air.
iPad Air
I prezzi, per quanto riguarda l’Italia sono i seguenti:
-16 solo Wifi € 479,00
-32 gb solo Wifi € 569,00
-64 gb solo Wifi € 659,00
-128 gb solo Wifi € 749,00
-16 gb WIFI+LTE(Cellular) € 599,00
-32 gb WIFI+LTE(Cellular) € 689,00
-64 gb WIFI+LTE(Cellular) € 779,00
-128 gb WIFI+LTE(Cellular) € 869,00

Buone notizie per chi vuole acquistarlo online, la spedizione è già disponibile: per il momento si prevedono tempi di consegna in 24h.

E voi? Acquisterete l’iPad Air o aspetterete l’uscita dell’iPad Mini Retina Display ?

guidaios7In vista del rilascio di iOS 7 di oggi, Apple ha pubblicato la Guida utente ad iOS 7 sull’ iBookstore. Al momento, le guide sono disponibili solo per iPad e iPod Touch, ma un libro specifico per iPhone arriverà a breve. Chiaramente, entrambi i libri sono offerti come download gratuito.

In sostanza, sono versioni ebook dei manuali in formato PDF scaricabili dal sito Apple, con la configurazione, la risoluzione dei problemi e altre istruzioni per il dispositivo e il sistema operativo. Apple ha offerto le guide utente sull’ iBookstore fin dalla sua nascita nel 2010, a partire con l’iPad originale.

Download | Guida iOS 7 

Arriva iOS7Mercoledì  18 settembre, iOS 7 sarà disponibile. La nuova versione del sistema porta con sé novità ed un importante cambio di design che può piacere come anche non piacere. Noi ne abbiamo provato tutte le versioni beta ed il passaggio all’inizio non è stato proprio immediato. Ma vi assicuro che nel giro di qualche giorno lo preferirete  al precedente. Naturalmente, ogni volta che vi è il rilascio di un nuovo sistema operativo sorgono dubbi su come aggiornare, qual è il modo migliore per farlo o quali precauzioni è necessario prendere.

Non penso che ci sia un unico modo o uno migliore di un altro, ma vi dirò come faccio io trovandomi sempre bene.

Prima di aggiornare a iOS 7 Continue reading “Arriva iOS 7, prepariamoci ad installare la nuova versione” »



Abbiamo appena letto il tweet di @appstoreitalia che ci segnala una spelndida novità, il gioco di Iron Man 3 gratis. Nelle sale cinematografiche di tutta Italia e nel mondo stanno proiettando il terzo capitolo del film Iron Man, l’eroe della Marvel munito di un’armatura biotecnologica. Come sempre il protagonista è Tony Stark, proprietario delle Stark Industries. Se volete giocare con questo personaggio, Gameloft ha reso disponibile il gioco ufficiale per iPhone e per iPad. Munito di una grafica in 3D, prevede degli scontri che avvengono a Malibu, a New York e in Cina. Nei vari livelli bisognerà affrontare nemici come Dinamo Cremisi, Ezekiel Stane, Laver Vivente e MODOK. Durante il gioco, superando vari combattimenti, si potranno sviluppare 18 armature diverse, tanti potenziamenti e armi.

di


Categoria:
Aggiornamento: ..
Versione:
Peso: 0 MB
Lingue:
Valutazione:
Requisiti:
Voto:

iPhone & iPad Apps iTunes Plugin

 



iBrewerOggi vi parleremo di iBrewer, un’app tutta italiana, disponibile per dispositivi iOS, dedicata agli Homebrewers! iBrewer è un app che consente di archiviare le nostre ricette, oltre a fare un report, sia con il metodo Allgrain che con il Kit. Creando una ricetta abbiamo la possibilità di aggiungere tutti gli ingredienti e i parametri necessari (Malti, Mash Design, Luppoli, Spezie, Lievito e Additivi) e a sua volta passare allo Step successivo, ossia, la Produzione.
In Produzione abbiamo le sezioni Mashing, Filtraggio, Pre Ebollizione, Ebollizione, Fermentatore e Inoculo Lievito oltre alla possibilità, anche, di aggiungere note e foto.
La sezione Fermentazione ci consente, invece, di programmare il processo di fermentazione mentre Imbottigliamento, attraverso la densità finale ci calcola lo zucchero da aggiungere.
Infine Degustazione, ci da la possibilità di dare dei voti alla nostra birra in base a diversi aspetti, ossia, l’Aspetto Visivo, la Schiuma, la Qualità Olfattiva, il Corpo, l’Amaro, la Persistenza e la Frizzantezza.

iBrewer, oltre a farci un report sulla nostra ricetta, ci mette a disposizioni una serie di strumenti. Essi possono essere richiamati, dalla home principale, tappando appunto, su Strumenti.
Gli strumenti che abbiamo a disposizione sono: Densimetro, Diluizione, Carbonazione, Alcol, Colore e Timer. Oltre a fare il calcolo automaticamente, sono strumenti molto utili a chi fa la birra in casa.
Infine nella sezione Archivio andiamo a richiamare tutte le nostre ricette e a consultarne il report!
iBrewer la troviamo un’app molto utile e ricca di funzionalita, dedicata, sia a chi si cimenta per la prima volta nel mondo dell’Homebrewing e sia a chi ha gia maturato esperienza. E’ compatibile con iPhone 5 e di recente ha anche aggiunto la localizzazione in inglese.
Uniche note negative di iBrewer sono, la navigabilità, infatti chi la usa per la prima volta, ha bisogno di un po di tempo per capirne il meccanismo, e infine la parte grafica, che secondo noi necessiterebbe di qualche ritocchino!
Nel complesso è un app davvero ricca e completa che ci sentiamo vivamente di consigliare a tutti i possessori di un Device Apple!
iBrewers è disponibile su AppStore al prezzo di 4,49 € ed è scaricabile cliccando qui sotto!

 

iBrewer

di Giulio Mollica

App realizzata sia per iPhone che per iPad 5.49 EUR
iBrewer

Categoria: Cibi e bevande, Produttività
Aggiornamento: 08.03.2013
Versione: 2.1
Peso: 26.27 MB
Lingue: English, Italian
Valutazione: 4.5
Requisiti: iPhone4-iPhone4, iPad2Wifi-iPad2Wifi, iPad23G-iPad23G, iPhone4S-iPhone4S, iPadThirdGen-iPadThirdGen, iPadThirdGen4G-iPadThirdGen4G, iPhone5-iPhone5, iPodTouchFifthGen-iPodTouchFifthGen, iPadFourthGen-iPadFourthGen, iPadFourthGen4G-iPadFourthGen4G, iPadMini-iPadMini, iPadMini4G-iPadMini4G, iPhone5c-iPhone5c, iPhone5s-iPhone5s, iPadAir-iPadAir, iPadAirCellular-iPadAirCellular, iPadMiniRetina-iPadMiniRetina, iPadMiniRetinaCellular-iPadMiniRetinaCellular, iPhone6-iPhone6, iPhone6Plus-iPhone6Plus, iPadAir2-iPadAir2, iPadAir2Cellular-iPadAir2Cellular, iPadMini3-iPadMini3, iPadMini3Cellular-iPadMini3Cellular, iPodTouchSixthGen-iPodTouchSixthGen, iPhone6s-iPhone6s, iPhone6sPlus-iPhone6sPlus, iPadMini4-iPadMini4, iPadMini4Cellular-iPadMini4Cellular, iPadPro-iPadPro, iPadProCellular-iPadProCellular, iPadPro97-iPadPro97, iPadPro97Cellular-iPadPro97Cellular, iPhoneSE-iPhoneSE, iPhone7-iPhone7, iPhone7Plus-iPhone7Plus, iPad611-iPad611, iPad612-iPad612, iPad71-iPad71, iPad72-iPad72, iPad73-iPad73, iPad74-iPad74, iPhone8-iPhone8, iPhone8Plus-iPhone8Plus, iPhoneX-iPhoneX
Voto:

iPhone & iPad Apps iTunes Plugin

Ringraziamo i ragazzi di Arte della Birra


KitPrimoSoccorsoUltraviolet, presenta l’App Kit di Primo Soccorso, disponibile in italiano e in inglese, gratuitamente, su App Store.

L’App Kit di Primo Soccorso nasce con l’obiettivo di spiegare, in maniera chiara ma completa, come comportarsi quando ci si trova nelle più comuni situazioni di emergenza domestica e non. I vari tipi di infortunio sono divisi per categorie e, oltre ai sintomi, vengono spiegate con semplicità le procedure da seguire, con l’ausilio di illustrazioni che ne chiariscono meglio i dettagli. Un motore di ricerca interno aiuta inoltre a trovare più rapidamente la soluzione al problema, per far perdere meno tempo possibile all’utente che deve invece potersi concentrare sull’attività di soccorso.

L’App Kit di Primo Soccorso è disponibile per i dispositivi Apple e scaricabile gratuitamente da App Store, in pochi giorni ha già conquistato le prime 3 posizioni della combattutissima categoria “Salute e benessere”.

Qualche tempo fa ho partecipato ad un corso di primo soccorso e mi sono reso conto di quanti errori si possono commettere nel tentativo di aiutare una persona in difficoltà. Kit di Primo Soccorso nasce per questo: fornire uno strumento semplice e chiaro per sapere come comportarsi nelle più comuni situazioni di emergenza”,
commenta Marco Boeri, Amministratore Unico di Ultraviolet.

 

Kit di Primo Soccorso

di Ultraviolet App

Gratis
Kit di Primo Soccorso

Categoria: Salute e benessere, Medicina
Aggiornamento: 22.02.2013
Versione: 2.2.0
Peso: 15.4 MB
Lingue: English, French, Italian
Valutazione: 4.5
Requisiti: iPhone4-iPhone4, iPad2Wifi-iPad2Wifi, iPad23G-iPad23G, iPhone4S-iPhone4S, iPadThirdGen-iPadThirdGen, iPadThirdGen4G-iPadThirdGen4G, iPhone5-iPhone5, iPodTouchFifthGen-iPodTouchFifthGen, iPadFourthGen-iPadFourthGen, iPadFourthGen4G-iPadFourthGen4G, iPadMini-iPadMini, iPadMini4G-iPadMini4G, iPhone5c-iPhone5c, iPhone5s-iPhone5s, iPadAir-iPadAir, iPadAirCellular-iPadAirCellular, iPadMiniRetina-iPadMiniRetina, iPadMiniRetinaCellular-iPadMiniRetinaCellular, iPhone6-iPhone6, iPhone6Plus-iPhone6Plus, iPadAir2-iPadAir2, iPadAir2Cellular-iPadAir2Cellular, iPadMini3-iPadMini3, iPadMini3Cellular-iPadMini3Cellular, iPodTouchSixthGen-iPodTouchSixthGen, iPhone6s-iPhone6s, iPhone6sPlus-iPhone6sPlus, iPadMini4-iPadMini4, iPadMini4Cellular-iPadMini4Cellular, iPadPro-iPadPro, iPadProCellular-iPadProCellular, iPadPro97-iPadPro97, iPadPro97Cellular-iPadPro97Cellular, iPhoneSE-iPhoneSE, iPhone7-iPhone7, iPhone7Plus-iPhone7Plus, iPad611-iPad611, iPad612-iPad612, iPad71-iPad71, iPad72-iPad72, iPad73-iPad73, iPad74-iPad74, iPhone8-iPhone8, iPhone8Plus-iPhone8Plus, iPhoneX-iPhoneX
Voto:

 

Ho inserito un motore di ricerca interno, gli argomenti sono comunque divisi per categorie e le procedure vengono spiegate anche attraverso illustrazioni. I contenuti sono stati elaborati con l’aiuto di uno staff medico e rispettano le vigenti direttive internazionali”.

 

Kit Primo Soccorso | Download

 

Grazie Cesare per la segnalazione

garagebandArriva un aggiornamento per Garageband che aggiunge il supporto per Audiobus come novità principale.

Infatti, da ora potremo utilizzare i ritmi e la musica creata in tutte le applicazioni compatibili con Audiobus in una sessione di Garageband. Le altre novità sono la possibilità di disattivare l’allineamento con la griglia per l’editing più preciso e la risoluzione di un problema con gli accessori audio di terze parti inseriti nel jack per le cuffie.

Lo svantaggio dell’aggiornamento è che per utilizzare insieme Garageband e Audiobus si avrà bisogno di un iPhone 4S, un iPod Touch di quinta generazione, iPad 2 o versioni successivi dei dispositivi.

Download| Garageband iOS