Apple Care meno “care”.

Con piacere constato che, al tanto atteso annuncio del rinnovo della gamma dei portatili Apple, sia seguita,  alcune ore dopo, anche una intelligente riduzione del costo dell’estensione della garanzia Apple. Si è passati dai vecchi 439€ e 319€ che si pagavano per l’Apple Care di un MacBook Pro e un MacBook/MacBook Air, alle nuove tariffe di 349€ e 249€. Fortunatamente non sono gli unici computer della famiglia ad aver beneficiato della riduzione di prezzo della garanzia, ma bisogna citare anche l’Apple Care per i Mac Mini che è passata da 199€ a 169€; quella per gli iMac da 219€ a 179€ ed infine la garanzia dei Mac Pro che è scesa da 329€ a 299€. 

Che dire? Ogni taglio è sempre ben accettato… tranne quando si tratti delle porte firewire ;)

I maggiori cambiamenti sui nuovi Macbook sono dovuti essenzialmente alla nuova struttura in alluminio, alla nuova scheda NVIDIA e alla più veloce memoria DDR3. Anche se nessun cambiamento riguarda i processori, tuttavia ci si aspetta  una maggior performance da parte dei nuovi MacBook rispetto ai “vecchi” dovuta alle nuove memorie e alla nuova scheda grafica.

Per testare il tutto quelli di Primate Labs hanno usato Geekbench2, la loro piattaforma di riferimento per i Benchmarks.

Ecco la configurazione delle otto macchine per i test: Continue reading “Benchmarks dei nuovi MacBook e MacBook Pro” »


Apple ha rilasciato un aggiornamento relativo alla condivisione dell’unità ottica verso i MacBook Air.
Aggiorna anche l’assistente migrazione con possibilità di personalizzazione e prestazioni migliorate.
L’aggiornamento è di 40MB, sul sito di Apple.
Tale aggiornamento consente di condividere l’unità ottica senza installare il programma apposito dal DVD del MacBook Air, così tutti i Mac sono predisposti per la condivisione e si evita di portare in giro il disco di installazione.

Alcuni Unboxing di MacBook e MacBook Pro

httpv://www.youtube.com/watch?v=X4GNnRwPdZ4 

Se c’è qualcosa che diverte tanto il mondo Mac, lasciando da parte i Keynote è chiaro,  sono gli spacchettamenti o “unboxing” dei prodotti Apple. E’ impressionante vedere come moltitudini di utenti mostrino lo spacchettamento dei loro nuovi acquisti con video e foto. 

E’ logicamente con la presentazione dei nuovi prodotti questi contenuti arrivano sulla rete in maniera eccezionale. In questo articolo vi proponiamo una compliation dei  migliori spacchettamenti degli utenti, niente di ufficiale Apple, sia chiaro il  tutto al 100% fatto in casa, tanto i video che le foto.

Continue reading “Alcuni Unboxing di MacBook e MacBook Pro” »

Il nostro system X ci permette di fare, in modo facile, al contrario di windows che usa un sistema farraginoso, le foto dello schermo (mela maiuscole 3) o di una qualsiasi parte che scegliamo noi (mela maiuscole 4) e perfino di una qualsiasi finestra che vogliamo isolare (mela maiuscole 4 e poi spazio), ma non ci permette di fotografare, per esempio, la pagina intera di un sito web, se non fotografandola a pezzi. Ma se volessimo avere la foto di un’intera pagina? Per questo ci viene incontro una piccolissima e gratuita (conviene sempre fare una donazione alle applicazioni gratuite che meritano) applicazione che si chiama “Paparazzi”. Apriamo l’applicazione, inseriamo l’URL della pagina che vogliamo fotografare, scegliamo il formato della foto e salviamo. Ecco pronta la foto di un’intera pagina web. Il programma “paparazzi” lo potete scaricare da qui.

DisplayPort: Cos’è e come funziona?

Dopo aver avuto la conferma che il nuovo standard per la interconnesione video audio digitale utilizzato da Apple, sui nuovi MacBook, MacBook Pro e sul nuovo cinema display, sarà il DisplayPort, cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

E’ stato ideato dalla società VESA, Video Electronics Standard Association, autori anche di altri prodotti alcuni dei quali molto, molto conosciuti come VGA e DVI.

Continue reading “DisplayPort: Cos’è e come funziona?” »

Recensione MacBook e MacBook Pro

Eccovi una rapida recensione riguardante i due nuovi nati di casa Apple

L’aspetto e i Display

 

Le differenze estetiche più grandi tra MacBook Pro e MacBook sono davvero poche. Il MacBook è una versione da 13″ pollici del MacBook Pro 15″. Entrambi hanno il case in alluminio schermo di vetro e la stessa tastiera nera del MacBook Air.
Fondamentalmente sembrano i fratelli maggiori del MacBook Air. Tenendoli in mano si ha una sensazione di robustezza e di rigidità nonostante il peso ridotto.
Come già detto l’aspetto dei display sembra essere molto simile tra di loro ed anche a quello del MacBookAir. La retro illuminazione a LED rende la luminosità davvero buona, dando la possibilità di utilizzo in ogni condizione. Gli schermi nuovi sono tutti glossy, non c’è più l’opportunità di averlo opaco, ma la resa è ottima.

Continue reading “Recensione MacBook e MacBook Pro” »

 

 

 

Molti hanno chiesto alla Apple di permettere la disattivazione dell’autocorrezione nella prossima versione del software, ma qualcuno, in modo del tutto empirico, è riuscito a risolvere momentaneamente il problema in un modo molto semplice. Basta fare così:
digitare una lettera e poi mettere il cursore a sinistra della lettera. Da quel punto in avanti, avendo una lettera che si trova a destra del cursore il’iphone non è più in grado di usare autocorrezione. quindi da oggi in poi se dobbiamo scrivere un messaggio o una mail terremo una lettera sempre alla destra del cursore lampeggiante.

Più semplice di così. Un grazie va all’utente Cesare che ha scoperto il trucco.

 

Mentre i MacBook ed i MacBook Pro sono stati completamente rinnovati, il MacBook Air è stato rinnovato solo internamente. Il design è rimasto lo stesso.

La principale novità di questo rinnovato MacBook Air riguarda la scheda grafica, infatti Apple ha deciso di mettere un attimo da parte Intel e montare la nuova NVidia GeForce 9400M come unica disponible, al contrario della doppia configurazione che troviamo nel Pro.

Continue reading “MacBook Air, adesso con scheda grafica NVidia” »

Nuovo MacBook il portatile per tutti

 

Il nuovo MacBook è un portatile realmente buono e innovativo, in pratica si è convertito in un MacBook Pro di 13,3 pollici.
Il nuovo MacBook parte dall’idea di offrire una migliore esperienza d’uso. Per questo il primo passo è stato ridisegnare totalmente il modello del portatile più venduto da Apple. Il nuovo arrivato di alluminio non solo migliora l’aspetto esteriore, ma anche  il peso del computer e la sua resistenza
Come avevamo detto qualche giorno fa “brick” è un processo di produzione rivoluzionario. Questo nuovo metodo consiste nel partire da un unico blocco di alluminio e per arrivare ad un case composto da pochissimi pezzi facilitando il processo di produzione e la robustezza del portatile.
Sembra inoltre cha alla Apple  abbiano ascoltato gli utenti,  hanno infatti incluso un scheda grafica dedicata.

 

Il chipset è 9400 di Nvidia. Per quanto riguarda i processori non ci sono grandi novità, si mantengono i modelli precedenti ed anche le specifiche. Anche per il MacBook  viene introdotto il nuovo trackpad di vetro molto più grande, senza il pulsante e con nuove funzioni ancora sconosciute. il portatile avrà una porta “Mini Display” che è una novità, infatti necessita di adattatori per essere compatibile con altri connettori.
Ha uno schermo in vetro di 13,3 pollici a LED, lo stesso che monta adesso il  MacBook Air e che,  comparato col modello vecchio di MacBook, è molto migliore nella riproduzione dei colori. 
La gamma è composta di due modelli:

 

Per coloro che non si sentono a loro agio con il nuovo modello oppure vogliono qualcosa di più economico, Apple mantiene in vendita il vecchio modello ad un prezzo di 949,00€.
Più Informazioni: Apple MacBook